Magazzini e locali di deposito all'asta in Via casilina n. 1382 a Roma (RM)

Descrizione

Piena proprietà di magazzino in Roma (RM), Via Casilina n. 1382, piano terra, interno A. L’unità immobiliare, con destinazione magazzino ma trasformata ed utilizzata come abitazione, fa parte del Castello di Torrenova, con accesso indipendente da via laterale adiacente alla Chiesa di San Clemente, ed è composta da ampio soggiorno-pranzo, una camera, due soppalchi in legno con altezza ridotta, due bagni, cucina e due ripostigli, per una superficie convenzionale complessiva di mq. 151,50 circa. È identificata al Catasto Fabbricati del Comune di Roma al Foglio 1026, Particella 11, Sub 37, z.c. 6, cat. C/2, cl. 7, consistenza 122 mq., superficie catastale totale 145 mq., Rendita € 359,14, Via Casilina n. 1382, piano T, interno A. Confina con strada privata, subalterno 36, subalterno 507, salvo altri. L’immobile è occupato dall’esecutata. Non potrà essere disposto il rilascio prima del decreto di trasferimento. Il fabbricato di cui l’immobile fa parte, denominato Castello di Torrenova, è un edificio storico ed è sottoposto a vincolo di cui alla L. 778 del 11/06/1922 (Tutela delle Bellezze Naturali e degli Immobili di Particolare Interesse Storico) nonché alla normativa di cui al D.lgs. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio). A seguito dell’aggiudicazione, il Professionista Delegato provvederà a comunicare al Ministero BB.CC.AA. l’aggiudicazione al fine di consentirgli l’esercizio del diritto di prelazione ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 59 e ss. del predetto D.lgs. 42/2004. L’Esperto ha effettuato indagini e ricerche presso il VI Mun. ed il PAU del Comune di Roma per reperire eventuali titoli edilizi, e presso l’UCE per verificare la presentazione di domande di sanatoria edilizia nonché visure presso l’ASC ma tutte con esito negativo. Presso il VI Mun. è risultato il deposito di una Comunicazione di Lavori di ordinaria manutenzione con prot. n. 56719 del 15/09/2006, non sufficiente a sanare gli abusi rilevati e descritti in perizia. Dalla visura catastale risulta, inoltre, che l'unità immobiliare è stata costituita il 21/11/1988 ed è stata effettuata una variazione del 26/02/1991 da Scuderia a Magazzino. Dalle ricerche effettuate non è stato possibile trovare alcun titolo edilizio riconducibile a tale trasformazione. L'unica planimetria esistente in banca dati del Catasto è quella del 26/02/1991. Dato l'esito delle ricerche effettuate, considerato che il fabbricato è sicuramente antecedente al 1934, anno in cui il Regolamento edilizio pose l’obbligo della Licenza Edilizia nella parte centrale e periferica della città, l’Esperto ritiene che la legittimità urbanistica sia riconducibile alla planimetria catastale. Dal confronto di detta planimetria con lo stato dei luoghi sono state rilevate le seguenti difformità: - cambio d'uso da magazzino ad abitazione con opere edilizie relative a diversa distribuzione delle tramezzature interne; - aumento della superficie utile tramite la costruzione di due soppalchi in legno. Le difformità riscontrate costituiscono abuso edilizio per cambio di destinazione d'uso e ampliamento della superficie assentita che l’Esperto ritiene non sanabili e che dovranno essere rimosse dall’aggiudicatario, a propria cura e spese, con il ripristino nello stato legittimato ed assentito, come meglio indicato e descritto nell’elaborato peritale. Di tutto quanto sopra e della complessiva situazione esistente si è tenuto conto nella determinazione del valore di stima. Non è stato possibile redigere l’APE considerato lo stato di fatto ed in assenza della necessaria documentazione. La decurtazione tiene conto degli eventuali costi a carico dell’aggiudicatario per lo sgombero di beni mobili ove relitti. Il tutto come meglio descritto nell’elaborato peritale depositato in atti.

Codice

LTT7266885

Prezzo base

€ 117.500,00

Offerta minima

€ 88.125,00

Rialzo minimo

€ 5.000,00

Tipologia

Magazzini e locali di deposito

Luogo

Via casilina n. 1382, 00133, Roma (RM)

Data vendita

13/12/2022 14:00