Abitazione di tipo economico all'asta in Via pollia n. 29 a Roma (RM)

Descrizione

BENE 3 Piena Proprietà su appartamento in Roma Via Pollia n. 29 (in catasto 29/A) al piano terra dell’ Edificio A distinto con l’ interno 1A; stando alle risultanze catastali e urbanistico edilizie è composto da veranda, soggiorno, cucina, due camere, un bagno un ripostiglio e cantina al piano S1 il tutto censito al CF al Foglio 1026, Part. 206, Sub 1, Z.C. 6, Cat. A/4, Cl. 6, Consistenza 5,5 vani, Sup.cat. 91mq Rendita Euro 624,91 confinante a nord con distacco verso altri fabbricati, a sud e a ovest con area esterna di pertinenza; Regolarita’ Urbanistico – Edilizia: L’ edificio A di cui le unità immobiliari sono parte è stato edificato prima del 1967 in assenza di licenza edilizia. Per il BENE 2 rilasciata concessione in sanatoria n. 289577 del 28.11.2002, per mq. 31, ad uso residenziale su domanda di condono prot. 8569/002 del 23.01.1986 Per il BENE 3 rilasciata concessione in sanatoria n. 289576 del 28.11.2002, per mq. 55,93 ad uso residenziale e di mq. 25,92 "non residenziale" (veranda e cantina al seminterrato) su domanda di condono prot. 8569/001 del 23.01.1986 Attualmente i BENI 2 e 3 risultano fusi e suddivisi abusivamente in due unità immobiliari di consistenza diversa rispetto a quella assentita con le ridette concessioni; segnatamente il BENE 2 risulta ampliato tramite l’annessione di parte del BENE 3 che per l’effetto risulta ridotto; entrambi i beni presentano una diversa distribuzione degli spazi interni, il BENE 2 è dotato di balcone abusivo. Stato di occupazione BENE 2 già occupato dal condebitore deceduto; emesso ordine di liberazione. BENE 3 occupato con contratto non opponibile Emesso ordine di liberazione Il tutto come meglio descritto nell’elaborato peritale depositato in atti. Costituiscono beni comuni ai BENI 1,2,3,4 (Edificio A) il corpo scala e il terrazzo di copertura al piano secondo; Costituisce bene comune a tutti i beni 1,2,3,4,5, 6 e 7 (Edifici A e B) l’area circostante i fabbricati che risulta menzionata sia negli atti di provenienza sia nel pignoramento senza indicazione dei dati catastali, ed è stata accatastata dall’Esperto Stimatore quale BENE COMUNE NON CENSIBILE al CF al foglio 1026 part 206 sub 5. REGOLARITA’ URBANISTICO EDILIZIA: ULTERIORI PRECISAZIONI Risulta presentata DIA prot 78050 del 09.12.2002 per opere riguardanti entrambi gli edifici A e B e Variante prot. 5861 del 27.01.2003 per la realizzazione di ascensore nell’edificio A. Stando alla perizia in atti le opere progettate non sono coerenti con quelle realizzate (ad eccezione del vano ascensore) e non risulta comunicata la fine lavori. Le attività materiali, le pratiche amministrative e gli oneri anche economici necessari ai fini della regolarizzazione dei beni suddescritti sono indicati in perizia e dei predetti oneri si è già tenuto conto nella determinazione dei valori di stima. Il tutto come meglio descritto nell’elaborato peritale depositato in atti. FORMALITA’ PREGIUDIZIEVOLI Domanda Giudiziale trascritta presso la Conservatoria di Roma 1 in data 04.10.2011 al n. 71137 formalità. Il Tribunale di Roma ha respinto la domanda con sentenza 664-15 (RG 86030-07) che è stata confermata dalla Corte di Appello di Roma con sentenza 8110-21 (R.G. 6963-15) pubblicata il 7.12.2021. Pende termine per ricorso in Cassazione.

Codice

LTT7477240-2

Beni Lotto

Bene 2/3

Prezzo base

€ 171.000,00

Offerta minima

€ 128.250,00

Rialzo minimo

€ 3.000,00

Tipologia

Abitazione di tipo economico

Luogo

Via pollia n. 29, 00159, Roma (RM)

Data vendita

15/02/2023 15:00